Come recedere da un contratto di locazione anticipatamente?

Published by Charlie Davidson on

Come recedere da un contratto di locazione anticipatamente?

Per poter recedere è necessario, almeno sei mesi prima, inviare al locatore, a mezzo raccomandata a/r, la lettera di preavviso con la quale si manifesta la propria intenzione di voler recedere dal contratto. Nel contratto di affitto possono essere specificati termini diversi per l’invio della lettera di preavviso.

Che per la cessazione del contratto di locazione?

Puoi dare disdetta per finita locazione, dando comunicazione al tuo inquilino almeno 6 mesi prima della scadenza naturale (la prima) del contratto, comunicandola tramite raccomandata A/R oppure posta certificata (PEC).

Quando il conduttore può recedere dal contratto di locazione?

La legge stabilisce che il conduttore, qualora ricorrano gravi motivi, può recedere in qualsiasi momento dal contratto, dando comunicazione al locatore con preavviso di sei mesi da comunicare a mezzo lettera raccomandata con avviso di ricevimento.

Chi deve pagare la risoluzione anticipata del contratto di locazione?

Il pagamento dell’imposta di registro relativa alla risoluzione anticipata è a carico di entrambe le parti del rapporto locatizio. L’onere di procedere al pagamento, tuttavia, è in capo al proprietario [3], il quale successivamente potrà richiedere al conduttore il rimborso della metà della somma versata.

Come sapere se un contratto di locazione è stato risolto?

Dal sito web ufficiale dell’Agenzia delle Entrate è possibile verificare sia la chiusura naturale dell’accordo contrattuale sia quella eventualmente anticipata.

Quanto si paga per la risoluzione anticipata del contratto di locazione?

67 euro
L’imposta di registro dovuta per la risoluzione anticipata del contratto è pari alla misura fissa di 67 euro e deve essere versata, entro 30 giorni dall’evento: utilizzando i servizi telematici dell’Agenzia (software RLI o RLI-web) tramite richiesta di addebito su conto corrente.

Chi paga la chiusura del contratto di affitto?

L’onere di provvedere al versamento della tassa di risoluzione compete al locatore, salvo il rimborso della metà di quanto anticipato, a norma dell’articolo 8, legge 392/78.

Quanto costa la chiusura del contratto di affitto?

€ 67,00
Per i contratti di affitto a regime ordinario l’importo da versare per poter procedere alla disdetta del contratto viene stabilita dall’Agenzia delle Entrate ed è attualmente pari ad € 67,00. Tale somma dovrà essere versata tramite il modello F24 Elementi identificativi, indicando il codice tributo 1503.

Come non pagare i 6 mesi di preavviso?

Lo scopo dei sei mesi di preavviso è consentire al locatore di trovare una sostituzione nella conduzione dell’immobile. Dunque, un valido modo per non pagare i sei mesi di preavviso è procurare un nuovo inquilino al proprio posto che sia anche gradito al locatore (a cui ovviamente spetta l’ultima parola).

Chi deve registrare la risoluzione del contratto di locazione?

La comunicazione di risoluzione contratto e la relativa imposta vede solidali proprietario e inquilino. Per comunicare all’Agenzia delle Entrate la risoluzione contratto di locazione è necessario versare un imposta di registro di 67 euro e deve essere versata, entro 30 giorni dall’evento.

Come verificare la registrazione contratto d’affitto?

Gli estremi di registrazione del contratto sono reperibili nella copia del modello di richiesta di registrazione del contratto restituito dall’Agenzia delle Entrate o, per i contratti registrati per via telematica, nella ricevuta di registrazione.

Categories: Users' questions